Antincendio boschivo: Ente Parco Nazionale del Vesuvio e Vigili del Fuoco insieme per la Campagna AIB 2020 - ripartiti i presidi fissi

Ottaviano (Na), 18 giugno 2020.

Il 15 giugno 2020 è partita ufficialmente la campagna AIB 2020 del Parco Nazionale del Vesuvio. Anche quest’anno l’Ente Parco, facendo tesoro degli ottimi risultati ottenuti nel 2018 e 2019 nel contrasto e nella prevenzione agli incendi boschivi, ha rinnovato la convenzione con la Direzione regionale della Campania dei Vigili del Fuoco.

I due presidi fissi dei Vigili del Fuoco nel Parco Nazionale saranno operativi dal 15 giugno al 15 settembre, periodo di massima allerta per gli incendi, e avranno in dotazione quattro mezzi fuoristrada con moduli antincendio che l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio ha consegnato ai Vigili del Fuoco.

“Nel 2018 e 2019 scorso – spiega il Presidente del Parco nazionale del Vesuvio Agostino Casillo - abbiamo sperimentato e messo a punto un modello di prevenzione e contrasto agli incendi boschivi, ottenendo come risultato l’azzeramento degli incendi nel Parco. La collaborazione con i Vigili del Fuoco con i due presidi fissi, insieme al sistema di videosorveglianza – aggiunge Casillo – realizzato dall’Ente parco e messo a disposizione del Reparto parco dei Carabinieri Forestali, oltre al nuovo Piano AIB, consolidano le attività di sorveglianza e tempestività di intervento in caso di incendio.

Un grosso aiuto lo chiediamo anche ai cittadini – conclude il Presidente del Parco - che visitano il Parco dopo un periodo che ci ha visti fermi a causa dell’emergenza Covid19, per evitare di creare situazioni di pericolo e segnalare tempestivamente ogni inizio d’incendio ai numeri dedicati”.

“Poiché è accertato purtroppo che la generalità degli incendi è di natura dolosa o quantomeno colposa – afferma Giovanni Nanni Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco Campania – i due presidi realizzeranno una condizione di massima prossimità ai luoghi più vulnerabili ad azioni incendiarie. Con indubbia accresciuta efficacia di azione nel contrasto degli incendi di vegetazione. I presidi determineranno altresì condizioni di estensione del controllo del territorio, quale misura indispensabile per favorire la prevenzione degli incendi dolosi. E' chiaro - conclude Nanni - che a queste misure sarà utile si associ in ogni caso il contributo di presidio e vigilanza del territorio che ogni abitante dall'area parco potrà fornire.”

Campagna AIB 2020 | Ente Parco Nazionale del Vesuvio
Articolo precedente
Visita al reparto Carabinieri Forestali
Articolo successivo
Dal 17 Giugno riapre il Gran Cono del Vesuvio